Lucca Holding Spa

Fidi Toscana S.p.A.

DATI AZIENDALI
FIDI TOSCANA S.p.a.
cod. fisc. e p. iva 01062640485
Capitale Sociale : 160.163.224,00
 
SEDE LEGALE
Viale Giuseppe Mazzini n.46 - 50132 Firenze
Tel. 055-23841 - Fax 055-212805
E-mail: mail@fiditoscana.it - Sito Internet: www.fiditoscana.it
PEC: mail@pec.fiditoscana.it

DURATA
La Società è stata costituita in data 19 febbraio 1975.
La società ha la durata fino al 31 dicembre 2100. Tale durata può essere prorogata con deliberazione dell’assemblea straordinaria.

OGGETTO SOCIALE
La società si propone di agevolare l’accesso al credito a medio- lungo termine, sia a tasso ordinario sia a tasso agevolato, ed a breve termine, nonché ad altre forme di finanziamento, come il factoring ed il leasing, delle imprese di minori dimensioni che, se pur sprovviste di garanzie, presentino valide prospettive di sviluppo. La società presta la propria consulenza per assistere le imprese di minori dimensioni nella ricerca e nell’organizzazione di forme di finanziamento.
Presta altresì la propria consulenza alla Regione Toscana e agli enti pubblici. La società assume anche partecipazioni di minoranza e/o prestiti obbligazionari in imprese di minori dimensioni costituite in forma di società di capitali con valide prospettive di sviluppo con lo scopo di cedere successivamente tali titoli a terzi. La società può assumere partecipazioni in società finanziarie aventi un oggetto sociale analogo al proprio. Può assumere partecipazioni in società costituite per la gestione dei servizi loro attribuiti dalla Regione Toscana.
La società può assumere partecipazioni in società di gestione di fondi comuni di investimento collettivo in valori mobiliari di tipo aperto o chiuso e di tipo immobiliare; in società di gestione di fondi di previdenza complementare nonché in società di investimento a capitale variabile.
La Società si propone di agevolare l'accesso al credito a medio lungo termine, sia a tasso ordinario sia a tasso agevolato, ed a breve termine, nonché ad altre forme di finanziamento, come il factoring ed il leasing, delle imprese di minori dimensioni che, se pur sprovviste di garanzie, presentino valide prospettive di sviluppo, al fine di indirizzarne l'attività al perseguimento degli obiettivi fissati nel programma regionale di sviluppo economico e nei piani di intervento settoriale di cui all'art. 5 dello Statuto regionale.
Le agevolazioni di cui al comma precedente sono estese, in particolare, alle cooperative ed alle imprese associate anche in forme consortili.
La Società concede la propria garanzia alle imprese di minori dimensioni ed alle imprese agricole, della pesca, dell'acquacoltura e della caccia, per favorire la concessione di operazioni di credito a medio lungo e a breve termine, di leasing e di factoring.
La Società presta la propria consulenza per assistere le imprese di minori dimensioni nella ricerca e nell'organizzazione di forme di finanziamento funzionali ai loro progetti di investi¬mento, espansione, riconversione, ristrutturazione, ammodernamento, marketing, innovazione tecnologica. La Società presta altresì la propria consulenza in favore della Regione Toscana e degli altri enti pubblici.
La Società assume, anche mediante l'adesione a sindacati di collocamento e/o di garanzia, partecipazioni di minoranza e/o prestiti obbligazionari, in imprese di minori dimensioni costituite in forma di società di capitali, con valide prospettive economiche, al fine di promuoverne e sostenerne lo sviluppo e favorirne il processo dimensionale, con lo scopo di cedere successivamente tali titoli a terzi anche mediante l'ingresso delle imprese emittenti nei mercati ufficiali dei capitali.
La Società concede prestiti partecipativi a imprese di minori dimensioni costituite in forma di società di capitali, anche con le modalità previste dall'art. 35, commi 2, 3 e 4 della Legge 5 ottobre 1991 n. 317.
La Società stipula con le imprese di minori dimensioni contratti di associazione in partecipazione.
La Società può assumere partecipazioni in società finanziarie aventi un oggetto sociale analogo o affine al proprio, nonché costituite ai sensi dell'art. 2 della Legge 5 ottobre 1991 n. 317. La Società può assumere partecipazioni in società costituite per la gestione dei servizi loro attribuiti dalla Regione Toscana. La Società può assumere partecipazioni di società di gestione di fondi comuni di investimento collettivo in valori mobiliari, di tipo aperto o chiuso, e di tipo immobiliare; in società di gestione di fondi di previdenza complementare, nonché in società di investimento a capitale variabile.
La Società esercita le funzioni indicate ai commi precedenti, nonché quelle indicate nell’art. 2 della Legge Regionale n. 44 del 21 settembre 2011 e successive modifiche ed integrazioni, secondo le direttive previste dall'art. 4 della Legge Regionale 5 giugno 1974 n. 32 e dall'art. 4 della Legge Regionale 30 maggio 1994 n. 41 e successive modificazioni ed integrazioni.
La Società può svolgere i servizi accessori previsti dal IV comma dell'art. 1 del D.Lgs. n. 415/96 lettere c), d), e) ed f).
La Società può compiere ogni altra operazione necessaria al raggiungimento dello scopo sociale.
Alla Società sono precluse:
- la raccolta del risparmio al pubblico sotto qualsiasi forma;
- le operazioni che, per le loro caratteristiche, abbiano natura di salvataggio ovvero siano finalizzate al recupero delle ragioni di credito dei soci;
- le operazioni di finanziamento diretto a imprese;
- la gestione di patrimoni mobiliari per conto terzi, con divieto di assumere mandati con o senza preventivo accordo;
- la possibilità di stabilire collegamenti che configurino ipotesi di controllo, anche di fatto, delle imprese.
Per il raggiungimento degli scopi sociali, la Società può assumere partecipazioni in società e associarsi ad enti, istituti e organismi che abbiano scopi analoghi o affini al proprio.

ORGANI
a) Assemblea
b) Consiglio di Amministrazione
c) Presidente
d) Direttore Generale
e) Collegio Sindacale
f) Comitati Tecnici

CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE
La società è amministrata da un Consiglio di Amministrazione che dura in carica un triennio ed è composto da un numero dispari di membri non inferiore ad undici e non superiore a quindici. Attualmente è composto da 11 membri compreso il Presidente Il numero dei membri è determinato dall’Assemblea.
La nomina e la revoca di cinque amm.ri è riservata al Consiglio Regionale. Gli amm.ri sono eletti o revocati dall’Assemblea dei soci. In tale Assemblea il rappresentante della Regione Toscana provvede alla dichiarazione di nomina degli amm.ri nominati dalla Regione. Gli amm.ri sono rieleggibili.
Il Presidente è nominato dall’Assemblea tra gli amm.ri designati dalle banche. Convoca e presiede il Consiglio di Amministrazione ed il Comitato Esecutivo.
Il Vice Presidente è nominato dall’assemblea dei soci tra gli amm.ri designati dalle banche.
Il Consiglio di Amm.ne può delegare alcune sue attribuzioni ad un Amministratore Delegato designato dalle banche.
Il Direttore Generale è nominato, su designazione della Regione Toscana, dall’Assemblea, che delibera altresì sulla sua revoca, sospensione, rimozione e cessazione dall’incarico. Può essere coadiuvato da un Vice Direttore Generale.

Consiglio di Amministrazione:

Presidente: Lorenzo Petretto

Vicepresidente: Bruno Pecchi
Consiglieri:
Francesca Bruno
Giancarlo Pompei
Giovanna Avogadro
Leonardo Lascialfari
Massimo Guasconi
Paolo Iozzelli
Rossana Tiberi
Massimiliano MArtinez
COMITATO ESECUTIVO
E’ formato dal Presidente e - se in quanto nominati – dal Vice Presidente e dall’Amministratore Delegato nonché dai membri del Consiglio di Amm.ne nel numero che il Consiglio stesso deciderà e comunque non superiore a tre.

COLLEGIO SINDACALE
E’ composto da tre Sindaci effettivi e due supplenti.
La nomina e la revoca di un Sindaco effettivo e di un supplente è riservata al Consiglio Regionale.
Il Presidente del Collegio Sindacale è nominato dall’assemblea su designazione della Regione Toscana tra i Sindaci effettivi. I Sindaci durano in carica tre anni e possono essere riconfermati.

Presidente: Roberto Molinelli
Sindaci Effettivi: Matteo Ferrucci, Sara Vignolini
Sindaco supplente: Bernardo Rocchi, Martin Nicola Lanzer


I membri sono nominati dal Consiglio di Amministrazione e restano in carica tre anni.

COMPOSIZIONE SOCIETARIA AL 31/08/2015:

LUCCA HOLDING SPA: 0,0232 %
REGIONE TOSCANA: 46,284 %
BANCA MONTE DEI PASCHI DI SIENA: 27,460 %
BANCA CR FIRENZE: 8,360 %
BANCA NAZIONALE DEL LAVORO: 3,918 %
BANCO POPOLARE: 1,743 %
CASSA DI RISPARMIO DI SAN MINIATO: 1,592 %
CASSA DI RISPARMIO DI PISTOIA E DELLA LUCCHESIA: 1,483 %
FEDERAZIONE TOSCANA BANCHE CRED. COOP.: 1,471 %
UNIONE REGIONALE CCIAA TOSCANA: 1,279%
BANCA POPOLARE ETRURIA E LAZIO: 1,055%
ALTRI: 5,3318 %